idealocale.it

Dal 2013 il titolo di peperoncino più piccante al mondo appartiene al Carolina Reaper; un peperoncino ibrido coltivato da Ed Currie (un banchiere del Sud Carolina con la passione per il cibo piccante) e nato dall’incrocio di due varietà di peperoncino estremamente forti come il Naga Morich Pakistano e un tipo di Habanero Rosso.

Il Carolina Reaper è di coloro rosso fuoco e presenta una coda appuntita che ricorda una coda di scorpione. Divenne casualmente famoso nel 2011 quando un giornalista lo assaggiò e, non avendo mai provato nulla di così piccante, decise di dedicargli un servizio in cui definiva il retrogusto del peperoncino come un vero e proprio dolore fisico. Il Carolina Reaper è stato poi analizzato nei laboratori della Winthrop University e nel 2013 è entrato ufficialmente nel Guiness World Records come il peperoncino più piccante al mondo.

La pianta del Carolina Reaper si adatta ad un clima caldo e umido ed è altamente produttiva di frutti. Essa impiega novanta giorni per maturare e raggiunge una piccantezza estrema. Una volta mangiato, il peperoncino lascia in bocca un elevato bruciore accompagnato da un gusto leggermente fruttato che richiama la cannella.
La concentrazione di capsaicina al suo interno è così elevata, che se la polpa entra in contatto con la pelle, provoca bruciature. Nonostante ciò in America è molto amato e coltivato ed anche in Italia, negli ultimi anni, sta riscuotendo un discreto successo.

CAROLINA REAPER

Category: Blog
611 views